Avviare un business online: dai primi passi al successo

Avviare un business online: dai primi passi al successo

Ci possono essere tantissimi motivi che spingono ad avviare un proprio business online: la mancanza di lavoro, la voglia di cambiare occupazione, il desiderio di sperimentare qualcosa di nuovo, la curiosità di intraprendere un’attività in proprio senza lavorare per qualcun altro che, spesso, non lo apprezza nemmeno.
Tutte queste motivazioni hanno una loro validità, e sicuramente costituiscono una spinta importante nella decisione a voler implementare un proprio business sul web.

Occorre osservare alcuni accorgimenti per intraprendere la strada giusta, senza avere fretta e con l’approccio corretto per apprendere un nuovo modello di business.
Infatti, bisogna essere umili ed essere disposti ad imparare, e in alcuni argomenti, da zero. Ci sono, infatti, nuove regole da apprendere, è necessario capire il funzionamento di certi meccanismi e accettare il fatto che è possibile sbagliare per arrivare a risultati soddisfacenti, soprattutto nel medio e lungo periodo. E non cadere nell’errore che fanno troppe persone, e cioè quello di credere che i facili guadagni, quelli senza fatica, sono possibili. Il business online, di qualsiasi tipo esso sia, non è un’attività che si possa portare avanti senza impegno.

Il primo passo: la creazione del proprio sito web

Innanzitutto occorre aprire un proprio sito web per farsi conoscere. L’operazione preliminare è costituita dal naming, il processo attraverso cui le aziende determinano il proprio brand, con cui si pongono sul mercato e con cui verranno ricordati (o no) dagli utenti. Allo stesso modo, per la promozione dei vostri prodotti o servizi dovrete comunicare al mondo il nome della vostra attività, il titolo del vostro sito, l’url da comporre sulla stringa di ricerca.
Esistono molti provider di domini, e in ogni caso sarà possibile verificare immediatamente se il nome che avete scelto per il vostro sito è disponibile. Qualora non lo fosse, dovrete essere disposti a ripiegare sul quello proposto in automatico dal sistema, oppure ad elaborarne uno nuovo, sperando che, in questo caso, sia disponibile.

Nel caso in cui non foste molto esperti nella programmazione di un sito, esistono tantissime aziende che forniscono un servizio con un’interfaccia semplice, user-friendly e davvero intuitiva, pertanto non è davvero necessario avere competenze da programmatore html per mettere in piedi un proprio sito internet.

I contenuti del sito

Potrebbe essere necessario affidarsi a qualcuno che sappia come impostare nel modo migliore i contenuti del sito web, che conosca a fondo i meccanismi SEO e ci sappia fare con i social media per la promozione della vostra attività. Se non siete pratici in questo senso, o semplicemente preferite concentrarvi sul miglioramento del prodotto o del servizio che state proponendo, allora è il caso di affidarsi ad agenzie serie, che questo lo fanno di mestiere, e sanno bene fin dall’inizio cosa fa aumentare la visibilità del sito sui motori di ricerca.
Un fattore essenziale consiste nel presentare i propri prodotti e servizi agli utenti in modo sicuro ed efficace: questo sarà un buon biglietto da visita nei confronti del pubblico che il vostro sito vuole attirare.

Vendita di servizi

Nel caso in cui il core business della vostra attività sia la prestazione di servizi, è importante specificare bene di cosa si tratta, inserire una descrizione chiara e precisa, in modo tale che l’utente sappia che si trova nel posto giusto e ha trovato ciò di cui ha bisogno. Se, ad esempio, il sito propone la vendita di una serie di e-book sulla crescita personale, sarà indispensabile che il potenziale cliente sappia da subito di cosa si tratta, e che abbia l’opportunità di visitare l’intera biblioteca disponibile, di effettuare una ricerca dei titoli in modo semplice e veloce.
Occorre considerare, infatti, che non tutti gli utenti hanno le stesse caratteristiche, possono essere più o meno esperti, e ognuno di loro va accompagnato nella navigazione del sito in modo semplice e diretto.

Il metodo di pagamento                   

Molto importante è il metodo di pagamento: oggi ce ne sono tantissimi, ed è quantomeno necessario dare la possibilità al cliente di poter pagare con lo strumento che preferisce: ad esempio, non tutti hanno una carta di credito, e può essere gradito, anzi determinante, il fatto di inserire, tra i metodi di pagamento, anche PayPal. Più ampia è la lista delle possibilità, maggiore sarà il bacino di utenza che sarà invogliato a finalizzare l’acquisto.

Vendita di prodotti

Nel caso in cui la vostra attività si focalizzi sulla vendita di prodotti online, le regole potrebbero essere ancora più rigide. Il sito che andrete ad implementare dovrà presentarsi in veste assolutamente professionale, e il prodotto deve essere descritto e documentato al meglio. Una sezione dedicata alle recensioni è sempre molto apprezzata, perché gli utenti amano sentirsi rassicurati dal fatto che qualcuno, prima di loro, ha acquistato lo stesso prodotto e, ad esempio, si sia trovato bene.

Non solo website

Un sito internet non è il solo mezzo da utilizzare per far decollare e prosperare la propria attività sul web. Esistono altre piattaforme, diversamente collegate tra loro, che costituiscono degli strumenti molto potenti di promozione dei propri prodotti. Ad esempio, aprire un proprio blog – in questo caso non è necessario acquistare o registrare domini, poiché esso è completamente gratuito – è importantissimo, perché questo è il modo più efficace per esporre contenuti di interesse specifico, che apprezzate e che amate, e che spingeranno coloro che hanno la stessa passione a seguirvi.
L’aspetto social è di fondamentale importanza, perché è solo espandendo la propria rete che ciò che state pubblicizzando avrà modo di essere conosciuto da un pubblico sempre più vasto.

Lo skype coaching

Non pensate a Skype solo come strumento per i colloqui di lavoro a distanza o per mantenere rapporti familiari in Paesi diversi del mondo. Le sessioni di skype coaching costituiscono un mezzo potentissimo di formazione, in tutti i campi: dal life coaching, a quello sul trading, al dating coach. La cosa più importante, in ogni caso, è essere estremamente competenti in materia – qualunque essa sia – e approcciarsi sempre con rispetto agli utenti. Inoltre, alla base del discorso sta la passione nell’argomento oggetto della formazione, che dovrà essere affrontato in maniera esaustiva nel vostro blog.

Il dropshipping

Si tratta di un metodo che si basa sulla vendita di prodotti di terze parti. In questo caso, i vantaggi sono veramente molteplici: innanzitutto, non si affrontano costi di marketing, in quanto tutta la parte relativa alla pubblicità, alla fidelizzazione della clientela e al testing del prodotto è in capo all’azienda che, materialmente, distribuisce i prodotti. Il vostro guadagno è generato dalle commissioni che incasserete nel momento in cui un utente acquista quel bene passando per il vostro sito.

Questo metodo, se ben strutturato, può far incrementare le entrate in modo importante, senza dover, dall’altra parte, sopportare costi elevati per la pubblicità o la gestione del magazzino. Inoltre, non ci sarà nemmeno il rischio derivante da possibili errori negli stock di merce in giacenza o errori negli ordini, perché voi non sarete materialmente né il produttore di quella merce né il distributore. Sarete solamente uno dei canali attraverso cui l’utente può acquistare quel determinato prodotto.

Per questa tipologia di business online, come si può immaginare, avrete a che fare con un numero enorme di concorrenti agguerriti, intenzionati anch’essi a realizzare il maggior numero di commissioni sulle vendite dei prodotti. Quindi, la vostra bravura dovrà essere quella di attirare il maggior numero di utenti e di strutturare il sito talmente bene da invogliarli a finalizzare l’acquisto, come sta facendo esconti per il settore brico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *