WhatsApp, adesso il pericolo sbarca in chat

WhatsApp, adesso il pericolo sbarca in chat

Sappiamo alla perfezione quanto WhatsApp sia per distacco l’app più usata per messaggiare e chattare con i contatti presenti nella propria rubrica. Spesso e volentieri, però, si tende a usare in maniera un po’ superficiale, al punto tale che si rischia di combinare qualche pasticcio per quanto riguarda la privacy. E la foto profilo nasconde un bel tranello.

Le applicazioni per smartphone e altri dispositivi mobili ormai stanno spopolando sempre di più, ma la questione privacy è sempre al centro di numerose discussioni. Ad ogni modo, la tecnologia mobile ha cambiato profondamente tanti settori, tra cui anche quello del gioco d’azzardo online. Guardando la selezione dei siti di casino online disponibili su dispositivi mobile, ci si accorge in men che non si dica di come ci siano sempre più utenti che puntano e scommettono dal proprio smartphone che non da pc. Questo accade anche perché l’esperienza di gioco è estremamente variegata e completa anche per chi gioca da mobile ormai.

WhatsApp, occhio alla foto profilo

Infatti, uno degli aspetti che tanti utenti non conoscono è quello riguardante la foto profilo. Un dato sensibile che, in realtà, si presta molto facilmente ad essere rubato e ingrandito. Ecco spiegato il motivo per cui è fondamentale proteggersi contro qualsiasi tipo di minaccia per i propri dati sensibili. E WhatsApp non è chiaramente esente da alcuni punti deboli che potrebbero mettere in pericolo alcuni dati degli utenti.

Diversi attacchi di hacker, nel corso degli ultimi anni, hanno preso di mira la celebre applicazione di messaggistica istantanea. Per quanto riguarda le conversazioni, però, è appurato come il gruppo di sviluppatori sia riuscito a raggiungere un ottimo livello di affidabilità e sicurezza per evitare che i messaggi possano essere “rubati” da terzi. Il problema, però, è che la foto del profilo di ciascun utente sembra non essere altrettanto protetta.

La foto profilo di WhatsApp è una scelta che riprende uno stile tipicamente social: rispetto a quanto avviene su altre piattaforme, come ad esempio su Instagram, però, sull’app di messaggistica pubblicare l’immagine di profilo senza adeguata protezione può portare in men che non si dica a un pericolo molto concreto.

Infatti, il primo problema è rappresentato dal fatto che gli utenti hanno l’opportunità di guardare a schermo intero la foto profilo di un’altra persona. Questa situazione, invece, non è assolutamente permessa su Instagram, dove la foto profilo non può essere zoomata e si mantiene sempre su dimensioni estremamente piccole.

Ecco come difendere la propria privacy con la foto profilo

Non è finita qui, dal momento che la celebre piattaforma di messaggistica istantanea ha un altro problema: ovvero, gli utenti possono eseguire degli screenshot per salvarsi l’immagine di copertina. Ecco spiegato il motivo per cui, sulla chat, si possono incontrare spesso e volentieri dei profili completamente falsi o di qualcuno che vuole mettere in piedi una bella truffa.

Attenzione, però: c’è ancora la possibilità di difendere la propria privacy. Il procedimento è molto semplice. È sufficiente recarsi all’interno della categoria Privacy su WhatsApp, poi scegliere Impostazioni e infine selezionare l’impostazione per mostrare la foto della copertina solo ed esclusivamente ai propri amici che fanno parte della rubrica del cellulare.

Ecco spiegato, quindi, il solo e unico sistema con cui si potrà avere la sicurezza totale che degli utenti terzi e sconosciuti non possano infiltrarsi e scaricare la foto copertina, oppure effettuare uno screenshot a nostra insaputa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *