F1, Sainz “potevo vincere”. Binotto “Ferrari, occasione persa”.

F1, Sainz “potevo vincere”. Binotto “Ferrari, occasione persa”.

Le parole dello spagnolo “se fossi uscito prima di Latifi e Tsunoda avrei giocato per il primo posto”. Amarezza per il team principal della Ferrari, “poteva andare diversamente il GP di F1”.

Molte le scommesse in questa prima parte del GP di F1. Online i siti che vi permettono di scommettere sulle prossime gare ed il sito https://www.scommesse-live.eu/ vi permette di farlo in sicurezza. Registrandovi potete usufruire di un bonus di benvenuto e divertirvi con la F1 e con tanti altri sport.

Carlos Sainz, la gara e il podio

Positivismo da parte di Carlos Sainz anche se il podio era sfumato poco prima della fine del Gran Premio in Ungheria. Il ferrarista quando è stato intervistato non sapeva ancora della squalifica di Sebastian Vettel e del podio da lui conquistato.

Siamo arrivati al giro di boa e il pilota spagnolo fa un’analisi della prima parte della stagione. Dopo l’incidente in Q2 lui partiva dalla 15esima casella e nel suo commento “per questa prima metà posso dichiararmi positivo. Fino ad ora non siamo riusciti a fare dei weekend completi e puliti anche se sono stato molto veloce.

In gara sono mancati dei piccoli dettagli ma sono fiducioso per la seconda metà”. Parlando della gara di Hungaroring, Sainzè stato un peccato uscire dai box dopo Latifi e Tsunoda. Se fossi uscito prima potevo lottare con Ocon e Vettel per la vittoria.

Per quanto riguarda il sorpasso di Hamilton avevo le gomme che negli ultimi giri si erano consumate perché Lewis ha voluto che spingessi molto. Alla fine mi sono trovato anche a dover gestire la benzina”.

Commento di Mattia Binotto

E’ stata un’occasione persa”. Queste le prime parole di Binotto. L’impatto del primo giro ha tolto Charles Leclerc dai giochi e questo è ciò che recrimina il Team Principal Ferrari. Il manager dichiara “ci dispiace perché questi erano punti importanti ed una ghiotta opportunità.

La scelta per Carlos di farlo riestrare ai box per evitare l’unsafe release è stata corretta. Le cose potevano andare diversamente e lui poteva finire tra i primi”. Per quanto riguarda la stagione aggiunge:

“Sono stati dimostrati i progressi per il passo gara ma volevo vedere cosa poteva fare Charles. La prima parte della stagione è stata intensa ed ora ci fermiamo per qualche settimana. Ottimismo rivolto al futuro unito alla voglia di fare. La seconda parte, con molte gare oltreoceano, sarà più dura”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *