Classifica di Serie A prima della 31° giornata: vittorie, pareggi, sconfitte

Classifica di Serie A prima della 31° giornata: vittorie, pareggi, sconfitte

Con la 31° giornata inizia una fase importante del campionato. Non manca moltissimo alla fine della stagione, quindi siamo nei mesi dall’odore di scudetto, alcuni club recupereranno le partite perse a causa dei contagi covid (ecco una guida per guardarle anche con Linux). A questo punto del campionato le squadre dovrebbero essere in classifica con 30 match giocati, invece c’è chi ha 29 o 28 totali.

Analisi classifica e squadre, prima parte

Primo posto per il Milan, recuperato sul Napoli. Tre vittorie e due pareggi negli ultimi cinque match, un trend positivo e già visto. Venti le vittorie totali, sei i pareggi in tutta la stagione, solo quattro sconfitte. Il Napoli vola, peccato una scofitta che rompe una fila di tre vittorie consecutive successive ad un pareggio.

Con 53 goal merita il secondo posto nella classifica, in tutta la stagione ha vinto 19 partite, pareggiato sei, perse solo cinque. Si aspetta la rimonta dell’Inter, al terzo posto. L’uscita dalla Champions ha deluso una parte dei tifosi, del resto è campione in carica di campionato e ci si aspetta non solo di ripetere la vittoria finale ma anche di conservare il più possibile il secondo posto. Ultime cinque partite: due pareggi consecutivi, una vittoria, un pareggio e una sconfitta.

Luce sulla Juventus: quattro vittorie consecutive e un pareggio. Domenica partita attesa e molto difficile contro l’Inter. La terza squadra e la quarta del campionato si giocano un posto molto difficile, tutte e due sicuramente vogliono poi scanzare il Napoli e battere il Milan. Insomma, già solo con questa prospettiva si sente l’adrenalina da scudetto.

Quinto posto per l’Atalanta, rimasta in Europa League per giocare i quarti di finale. Risultato importante insieme al rimanere nell’area di qualificazioni per la Uefa, si contende un posto per la Champion con quattro squadre molto forti. La Roma primeggia sulla Lazio e grazie ai goal di Tammy Abraham, miglior marcatore giallorosso e anche tra i primi nomi della Serie A in generale. Nelle classifiche miglior marcatori contende il posto a giocatori come Ciro Immobile e Dusan Vlahovic (analisi su sportaza.eu).

Analisi classifica e partite seconda parte

Il settimo posto lo conserva la Lazio, ultima partita il derby perso con tre goal allo Stadio Olimpico. Due vittorie consecutive e un pareggio negli ultimi tre match. Totale nella stagione: 14 vittorie, 7 pareggi, 9 sconfitte.

La Fiorentina ha sostituito il suo miglior marcatore con un altro giocatore, conserva comunque l’ottavo posto e ha vissuto settimane di soddisfazioni mantenendosi per qualche settimana nei primi sei posti. Nelle ultime cinque partite solo una sconfitta, si alternano due vittorie e due pareggi, ultima partita finita con un pareggio.

Dietro c’è il Sassuolo, squadra sempre sorprendete e negli ultimi anni in buona posizione nelle classifiche. Nessuna sconfitta nelle ultime cinque partite, una vittoria, una pareggio e tre vittorie consecutive. Sta sopra il Verona al decimo posto, solo una vittoria nelle ultime cinque partite, tre pareggi una sconfitta.

Analisi classifica serie A e partite, terza parte

Grande fermento dal decimo al quindicesimo posto, una fascia lontana dall’area di retrocessione (cioè da dove si rischia l’uscita dalla Serie A).

Qui, l’importante è fare più punti possibili per posizionarsi bene alla fine del campionato anche se non si raggiungono i primi posti della classifica. Purtroppo troviamo anche squadre che nelle ultime cinque partite hanno subito più di una sconfitta, ad esempio Torino. Solo tre pareggi e nessuna vittoria, il Bologna al 12° con una vittoria soltanto e poi due pareggi consecutive e due sconfitte. L’Empoli, il 13° posto lo mantiene grazie a due pareggi. L’Udinese una scondfitta dopo tre pareggi e una vittoria, potrebbe superare l’Empoli che ha otto vittorie totale contro sei.

Nuova vita per la Sampdoria dopo il cambio di dirigenza, si colloca al quindicesimo posto con una vittoria preceduta da tre sconfitte consecutive e una vittoria.

Ultimi posti della classifica, analisi quarta parte

Il sedicesimo e diciassettesimo posto è di spezia e Cagliari. Due sqwuadre che hanno accumulato diverse sconfitte, quattro e una vittorie per la Spezia, tre più una vittoria e un pareggio per il Cagliari, dato che la rende favorita per una possibile partite.

Il Venezia, club entrato quest’anno nella Serie A insieme all’Empoli, si gioca con le ultime partite la rimanenza nel primo campionato. Quattro sconfitte consecutive e un pareggio non è un bel risultato, si trova così al diciottesimo posto e sopra un Genoa che combatte. La diciannovesima squadra in classifica ha ottenuto solo due vittorie in tutta la stagione, poi sedici pareggi e dodici sconfitte. Una vittoria e quattro pareggi consecutive possono far ben sperare nella risalita almeno dall’area di retrocessione. Infine la Salernitana, con due sconfitte e tre pareggi, nessuna vittoria. Tre vittorie totali in tutto il campionato ma 22 reti fatte. Ci sono ben due partite da recuperare e la Salernitana non ha solo l’essere in area di retrocessione come problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.