Calcio: Simone Inzaghi verso il rischio dell’esonero?

Calcio: Simone Inzaghi verso il rischio dell’esonero?

Simone Inzaghi potrebbe essere sul rischio dell’esonero dopo 7 sconfitte in campionato, anche se quel trofeo vinto in Arabia Saudita sono punti guadagnati. Adesso se l’Inter non dovesse rientrare nella qualificazione in Champions League, per Simone Inzaghi le cose si mettono male.

Rischio dell’esonero

I nuovi bookmakers consigliano sempre le migliori statistiche e i loro pronostici per tutti gli utenti che effettuando l’accesso su https://www.scommesse22.com/ potranno godere anche dei bonus di benvenuto e vantaggi promozionali offerte dalla piattaforma sportiva. Simone Inzaghi entra nel mirino di tutti, anche dei tifosi nerazzurri che chiedono l’esonero del mister. Soprattutto nella partita contro la Spezia si sono legati al dito la questione del disimpegno da parte del tecnico e della squadra. Nonostante l’Inter abbia vinto sia contro l’Udinese che con il Porto di con il Bologna invece arriva un’altra spiacevole sconfitta che delude tutti. La Supercoppa nel derby d’Arabia non ha risolto molto, ed il presidente Steven Zhang ha dato una chance al tecnico per risolvere il problema della crisi ma a quanto pare Simone Inzaghi non riesce a prendere in mano la situazione. Infatti il problema pi &è grosso perchè, è il rendimento in Serie A non raggiunto per via di un black out. Ora il rischio dell’esonero per   Simone Inzaghi è da tenere ovviamente in considerazione e tutto dipenderà dai prossimi impegni stagionali.

Il presidente Steven Zhang

Se si vuol sapere quali sono i piatti tipici della tradizione romana, clicca qui. Nonostante le sconfitte. il presidente Steven Zhang perdona l’allenatore e gli regala la chance di rimediare al problema come dicevamo prima. Infatti c’è stata l’occasione di riunirsi con tutto lo staff, la squadra e dirigenti per parlare della situazione, ma il presidente Steven Zhang è stato anche chiaro con il tecnico. Dalle sue parole, da quello che sappiamo, la questione deve saperla risolvere proprio Simone Inzaghi e i suoi uomini, tanto che si deve almeno rientrare tra i primi 4 posti della classifica in modo da evitare la squalificazione. Insomma per la società dell’Inter questo vuol dire perdere soprattutto dei bei soldi in cassa del club e il presidente ovviamente vorrebbe evitare un problema simile, dunque a quanto pare per adesso Simone Inzaghi non rischia di essere esonerato.

L’Inter

Sicuramente ancora la squadra dell’Inter è in corsa per la Champions League e la semifinale di Coppa Italia dove l’aspetta la sfida contro la Juventus. Nonostante dei risultati piuttosto deludenti compreso le 7 sconfitte in 24 giornate di certo fanno pensare, ma il tecnico al momento ha il contratto rinnovato e guadagna circa 5,5 milioni netti più bonus, alla fine non credo gli convenga molto l’esonero. Anche se non sarà facile recuperare quei -18 su un Napoli che si trova in testa alla classifica ma non è nemmeno   l’importante è che Simone Inzaghi e i calciatori siano in grado di rientrare tra i primi 4 quindi, la dirigenza si aspetta di non uscire dalla Champions che sarebbe una tragedia soprattutto per i conti della società che già sotto la pandemia ha perso più di 140 milioni di euro. Il presidente Steven Zhang è consapevole che ci sono ancora troppe variabili per questa Champions e in Coppa Italia per il piazzamento finale in Serie A.

In crisi

La situazione finanziaria dell’Inter dunque da una parte con la crisi, si fa  sempre più allarmante soprattutto a livello economico perché rischia di perdere milioni di euro in cassa. Steven Zhang ovviamente vuole che l’allenatore Simone Inzaghi prenda subito provvedimento e che risolva il tutto nel migliore dei modi. Il tecnico se continua a fallire non c’è dubbio che possa poi rischiare il posto di allenatore a questo punto. Adesso l’unica speranza per i nerazzurri è che ci sia al più presto la scappatoia per arrivare ai primi 4 posti ma oltre che a Simone Inzaghi, il tutto è in mano ai calciatori dell’Inter.