4 punti sottovalutati della SEO per ecommerce

4 punti sottovalutati della SEO per ecommerce

Vuoi migliorare il posizionamento del tuo e-commerce sui risultati di ricerca organici e renderlo più visibile agli utenti?

La SEO è lo strumento più adatto per raggiungere questi obiettivi, non solo.

Sviluppando una strategia SEO per il tuo e-commerce potrai mostrare il prodotto giusto all’utente giusto e nel momento perfetto, offrendo quindi la soluzione migliore ad un intento di ricerca ben chiaro e definito.

Sviluppare una strategia SEO per un e-commerce vuol dire scrivere descrizioni prodotto dettagliate, ottimizzare i video e le foto di ogni articolo presente sul sito e anche pubblicare recensioni per aiutare gli utenti a prendere la decisione giusta.

Tuttavia, ci sono quattro aspetti che spesso sono sottovalutati in tutti gli e-commerce.

1 – Struttura del sito

La struttura del sito è il primo elemento da analizzare per ottimizzare lato SEO il tuo e-commerce. Se infatti il sito non è facilmente navigabile (sia per gli utenti sia per il crawler) o non è SEO friendly allora sarà molto difficile raggiungere i risultati sperati.

Pertanto è molto importante che la struttura del sito sia chiara, gerarchica e che consenta all’utente di vivere un’esperienza piacevole di navigazione. La struttura a silos è quindi l’ideale per la SEO del tuo e-commerce: l’organizzazione in micro e macro categorie (ognuna delle quali avrà una keyword specifica), infatti, consente di raggruppare i prodotti in modo coerente ed evitare inoltre la creazione di contenuti duplicati.

Una struttura e-commerce SEO friendly è quindi quella che utilizza URL brevi e che includano le parole chiave selezionate, che permette una navigazione semplice e intuitiva del sito, che elimina le pagine duplicate.

2 – Velocità del sito

La velocità di caricamento delle pagine del tuo e-commerce incide sul posizionamento sui motori di ricerca. Se infatti il sito è lento e impiega troppo tempo a caricarsi è più probabile che gli utenti abbandonino il sito e che quindi, di conseguenza, il tuo posizionamento sulla SERP peggiori senza compiere alcuna azione.

Pertanto, nella strategia SEO per il tuo e-commerce dovrai analizzare la velocità del tuo sito web e, per farlo, ci sono diversi strumenti gratuiti disponibili sul mercato come ad esempio Google PageSpeed.

3 – Descrizioni prodotto e contenuti del sito

Dopo aver ottimizzato la struttura e la velocità dell’e-commerce è fondamentale inserire al suo interno dei contenuti unici e originali, al fine di distinguere la tua attività dalla concorrenza.

Le descrizioni dei prodotti sono un esempio lampante. Spesso infatti troviamo delle descrizioni prodotto banali, molto tecniche e spesso copiate dalla scheda presente sul sito del produttore o da altri e-commerce.

Per aiutare gli utenti a scegliere di compiere un’azione sul tuo sito è molto importante che i testi siano semplici, unici e creativi. Inoltre, trattandosi di un e-commerce i consumatori non potranno toccare con mano il tuo prodotto: per questo motivo, la descrizione deve consentire loro di avvicinarsi il più possibile al prodotto e di percepire come realmente è fatto.

Non bisogna però dimenticare di ottimizzare il tutto. I testi dovranno infatti essere sia unici sia ottimizzati in ottica SEO per il tuo e-commerce.

4 – Ottimizzazione SEO delle immagini e video

Oltre ai testi occorre prestare molta attenzione anche ai contenuti grafici presenti sul sito.

Nella strategia SEO per il tuo e-commerce è quindi fondamentale ottimizzare anche tutte le immagini e i video presenti al fine di aumentare il traffico diretto al tuo sito web.

Le immagini SEO friendly sono quelle che utilizzano più dettagli possibile nel testo alternativo, in modo da descrivere il contenuto delle immagini anche al motore di ricerca, che siano rinominate in modo da contenere parole chiave e che siano state aggiunte anche alla mappa del sito web.

Per quanto riguarda l’ottimizzazione SEO dei video, invece, è molto importante effettuare prima una ricerca delle parole chiave relative al contenuto video. Poiché la piattaforma di streaming più utilizzata è YouTube, è proprio da lì che si parte per l’analisi delle keyword: ti basterà digitare l’argomento del tuo video nella barra ricerca per visualizzare l’elenco di parole chiave suggerite dalla funzione di completamento automatico.

Inoltre è molto importante anche la trascrizione del video, la quale consente anche ai bot di Google di comprendere il contenuto del video e posizionarlo così per quelle specifiche keyword.

Se vuoi quindi aumentare le vendite online del tuo shop ti consigliamo di sviluppare una strategia SEO efficace e personalizzata che tenga in considerazione tutti gli elementi fondamentali, compresi i quattro elencati qui sopra che spesso invece vengono sottovalutati.

Per costruire una strategia SEO su misura per il tuo e-commerce affidati ad un esperto!

Mintense è un’agenzia di performance marketing e SEO che, da oltre 15 anni, aiuta gli e-commerce ad aumentare il loro fatturato grazie allo sviluppo di strategie SEO e di digital marketing su misura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *